tratto da:

http://www.oipaitalia.com/sezioni/varese_incendio.html

Nella notte di Domenica 16 maggio, poco dopo la mezzanotte, degli ignoti si sono introdotti nel oasi felina di Castellanza (VA) e, dopo aver rubato alcuni oggetti all’interno del capannone, hanno dato fuoco a gran parte della struttura, gestita in convenzione con il comune di Castellanza (VA).

Queste le prime dichiarazioni di Daniela Sironi che gestisce la struttura: “Fortunatamente gli animali si sono allontanati prima che le fiamme dilagassero, pertanto non ci sono state vittime, ma solo un esemplare ferito e prontamente ricoverato e comunque non è in pericolo di vita anche se ha riportato gravi ustioni al muso e agli occhi. La struttura invece ha riportato danni molto seri per diverse migliaia di euro, poiché sono stati distrutti il deposito mangime e il locale degenza che ieri era fortunatamente vuoto, altrimenti avrebbe potuto essere una vera strage di gatti”.

L’incendio è molto probabilmente di natura dolosa. Si sospetta, infatti, che il danneggiamento di una telecamera risalente alla settimana scorsa sia stato un primo avvertimento.

Nelle prossime ore seguiranno ulteriori aggiornamenti e documentazione fotografica poiché dopo questo grave atto doloso, accertato sia dai Carabinieri che dai Vigili del Fuoco, occorre stringersi attorno alle volontarie del gattile, per aiutarle a ricostruire quanto fatto con notevoli sforzi e sacrifici, e spronare il Comune affinché intervenga a difesa dei propri animali.